SCICLI

🇬🇧 Scicli is an unmissable stop on an itinerary to discover Sicilian Baroque.

It is a village full of history and charm, located at the intersection of three valleys, at the foot of imposing rocky spurs that enhance its allure.

Immersed in the medieval atmosphere of its cobbled streets, surrounded by the sumptuous architectural heritage that tells the epic stories of ancient wealth and nobility, you are faced with an experience that leaves an indelible mark on the heart of anyone who ventures there.

Originally located on Mount San Matteo, Scicli underwent, over the centuries, a transformation that saw the settlement of the first residential nuclei in the underlying plain.

The earthquake of 1693, while tragically marking the lives of Sicilians, also provided an opportunity for reconstruction in late Baroque style, giving the city its current character.

Since 2002, Scicli has been honored with the prestigious recognition as a UNESCO World Heritage Site, along with other jewels of the Val di Noto, confirming its invaluable historical and cultural value.

The pulsating heart of the city is Via Francesco Mormino Penna, lined with eighteenth-century palaces and majestic late Baroque ecclesiastical architectures, which stand proudly in the cityscape.

Just a few steps away, the majestic Palazzo Beneventano captures the gaze of anyone who encounters it, while the suggestive quarry of San Bartolomeo and the Byzantine village of Chiafura add further charm to this unique destination.

In conclusion, Scicli is not just a simple village: it is an exciting journey through time, an opportunity to fully immerse oneself in history and art, allowing oneself to be enveloped by its enchantment.

🇮🇹 Scicli è una tappa imperdibile in un itinerario alla scoperta del Barocco siciliano.

E’ un borgo carico di storia e fascino, situato all’incrocio di tre valloni, ai piedi di imponenti speroni rocciosi che ne accentuano la suggestione.

Immersi nell’atmosfera medievale delle sue stradine acciottolate, circondati dal sontuoso patrimonio architettonico che narra le epiche storie di antica ricchezza e nobiltà, ci si trova di fronte a un’esperienza che lascia un’impronta indelebile nel cuore di chiunque vi si avventuri.

In origine collocata sul colle San Matteo, Scicli ha attraversato, nel corso dei secoli, una trasformazione che ha visto l’insediamento dei primi nuclei abitativi nella pianura sottostante.

Il terremoto del 1693, se da un lato segnò tragicamente la vita dei siciliani, dall’altro fu l’occasione per la ricostruzione in stile tardo-barocco, conferendo alla città il suo carattere attuale.

Dal 2002, Scicli è stata insignita del prestigioso riconoscimento come Patrimonio dell’UNESCO, insieme ad altri gioielli della Val di Noto, confermando così il suo inestimabile valore storico e culturale.

Cuore pulsante della città è la Via Francesco Mormino Penna, costellata da palazzi settecenteschi e maestose architetture ecclesiastiche tardo-barocche, che si stagliano con fierezza nel panorama cittadino.

A pochi passi di distanza, il maestoso Palazzo Beneventano cattura lo sguardo di chiunque lo incontri, mentre la suggestiva cava di San Bartolomeo e il borgo bizantino di Chiafura aggiungono ulteriore fascino a questa destinazione unica.

In conclusione, Scicli non è soltanto un semplice borgo: è un viaggio emozionante nel tempo, un’opportunità per immergersi completamente nella storia e nell’arte, lasciandosi avvolgere dal suo incanto.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *